Al via un nuovo servizio per pagare la sosta con Telepass nei parcheggi dell’aeroporto Leonardo da Vinci di Roma Fiumicino.

Nell’aeroporto Leonardo da Vinci di Roma-Fiumicino il servizio Telepass è attivo nei parcheggi Easy Parking Multipiano situati in prossimità dei Terminal ai quali sono collegati direttamente grazie a passaggi pedonali sopraelevati.

Con Telepass si fa prima, anche in aeroporto. Addio ticket, pagamenti e attese alle casse nei parcheggi di Roma Fiumicino. Ora basta utilizzare le corsie di accesso e di uscita abilitate al Telepass per registrare l’entrata e pagare la sosta con addebito automatico sul conto Telepass.

 

 

“Grazie a Telepass, che conta oggi 7 milioni e mezzo di apparati – ha dichiarato Giovanni Castellucci, Amministratore Delegato di Autostrade per l’Italia, società che controlla Telepass – Autostrade per l’Italia conferma la propria leadership a livello europeo nell’innovazione tecnologica applicata all’esazione elettronica. Offrire questo servizio in tutti i principali parcheggi italiani è il prossimo obiettivo – aggiunge l’amministratore delegato – perché questo sistema non ha costi aggiuntivi, rappresenta un nuovo e comodo servizio che si aggiunge a quelli già offerti da Telepass, aumenta la soddisfazione dei clienti e rappresenta una significativa rivoluzione nel sistema del pagamento dei parcheggi”.
Nell’aeroporto Leonardo da Vinci di Roma-Fiumicino il servizio Telepass è attivo nei parcheggi Easy Parking Multipiano situati in prossimità dei Terminal ai quali sono collegati direttamente grazie a passaggi pedonali sopraelevati.

 

“Aeroporti di Roma, nella sua costante attenzione ai propri clienti – ha dichiarato Lorenzo Lo Presti, Amministratore Delegato di Aeroporti di Roma – ha introdotto questa ulteriore novità nel disegno più complessivo di distribuzione e riorganizzazione degli spazi destinati alla sosta e al flusso dei mezzi. Grazie a un piano infrastrutturale che ha richiesto un investimento di due milioni di euro, l’accesso e l’uscita dal Leonardo da Vinci sono oggi più facili e, soprattutto, più fluidi. La nuova segnaletica dei Terminal, il parcheggio gratuito per 30 minuti agli arrivi del T1 e T3 – e l’introduzione di questa collaudata tecnologia sono il “biglietto da visita” che ha accolto nel 2011 gli oltre 2 milioni di utenti dei nostri parcheggi”.

 

 

Così, dopo gli scali milanesi di Malpensa e Linate, anche Roma offre questo servizio alla propria clientela. E non finisce qui. Il servizio di pagamento sosta che si avvale della tecnologia Telepass sarà presto esteso ad altri importanti parcheggi italiani, sia aeroportuali che cittadini, e sarà utilizzato anche per nuovi servizi di mobilità.

FONTE: Aeroporti di Roma

Annunci

ADR: NET 6000 closes due to non-payment by the Airlines to pay. The old baggage handling system will be reactivated.

Aeroporti di Roma makes it known that, as of 00.01 hours on January 1st, 2012, it will be forced to stop operation of the handling system for luggage in transit, known as NET 6000 and inaugurated in July 2010, with an investment of 21ml Euro. Aeroporti di Roma informs that the old baggage handling system will be reactivated.

ENAC – the National Civil Aviation Body – as of May 2011 and following specific investigations, established the amount to be paid by Airlines for use of the NET 6000 service, and destined only to cover the costs sustained by Aeroporti di Roma.
From the month of May 2011 the Airlines, and in particular Alitalia, main user of the service, have failed to comply with the provisions set down by ENAC – the National Civil Aviation Body – and continue to reiterate their refusal to pay the amount due to Aeroporti di Roma for use of the NET 6000 service.

NET 6000 is one of the largest technological platforms in Europe, capable of handling over 6000 items of baggage per hour, and it was created as a successful response to the “baggage crisis” that occurred in Summer 2009, which regarded problems with handling and sorting of baggage in transit at Leonardo da Vinci International Airport.
In July 2011, IATA – International Air Transport Association – awarded Aeroporti di Roma a certificate attesting the results achieved. Furthermore, NET 6000 has also helped improve the punctuality of flights and, as a consequence, of airport operations in general.

Aeroporti di Roma is not responsible for any lack of service in relation to baggage handling for passengers in transit through Leonardo da Vinci airport on closure of the NET 6000 service and for any critical situations arising from return to the previous state of operations.

In compliance with the rules of transparency that have always characterised the operations of Aeroporti di Roma, interruption of the service as of January 1st, 2012 will be notified to the Airlines operating from Leonardo da Vinci, the connected airports, the Consumer Associations, the Trade Unions, the Airport Users Committee, and all the main Trade Associations.

Leonardo da Vinci, 20 December 2011
ADR S.p.A. External Communications
Adriano Franceschetti
+39 066595.7541
ufficiostampa@adr.it

SOURCE: Aeroporti di Roma

Aeroporti di Roma: chiude il NET 6000 a causa del mancato pagamento da parte delle Compagnie Aeree. Verrà riattivato il vecchio impianto di smistamento bagagli.

Aeroporti di Roma rende noto che, a decorrere dalle ore 00.01 del 1° gennaio 2012 sarà costretta a interrompere l’esercizio dell’impianto di smistamento bagagli in transito, denominato NET 6000 e inaugurato a luglio 2010, con un investimento di 21ml di Euro. Aeroporti di Roma informa che verrà riattivato il vecchio impianto di smistamento bagagli.

L’ENAC – Ente Nazionale per l’Aviazione Civile – ha disposto, da maggio 2011 a seguito di specifica istruttoria, l’importo dovuto dalle Compagnie Aeree per l’utilizzo del servizio NET 6000 e destinato alla sola copertura dei costi sostenuti dalla società Aeroporti di Roma.
Dal mese di maggio 2011 le Compagnie Aeree ed in particolare Alitalia, maggiore fruitore del servizio, non rispettano quanto disposto dall’ENAC – Ente Nazionale per l’Aviazione Civile – e proseguono nel reiterato rifiuto del pagamento del corrispettivo dovuto ad Aeroporti di Roma per l’utilizzo del servizio NET 6000.

Il NET 6000 è tra le più grandi piattaforme tecnologiche d’Europa capace di gestire oltre 6000 valigie l’ora ed è stato realizzato per rispondere con successo “alla crisi bagagli”, avvenuta nell’estate 2009, relativa ai problemi connessi al trattamento e smistamento dei bagagli in transito nell’aeroporto internazionale Leonardo da Vinci.
La IATA – International Air Transport Association – ha riconosciuto a luglio 2011 alla società Aeroporti di Roma un attestato per i risultati ottenuti. Il NET 6000 ha contribuito, inoltre, a migliorare la puntualità dei voli e, conseguentemente, le operazioni di scalo.
Aeroporti di Roma non è responsabile dei disservizi relativi al trattamento dei bagagli dei passeggeri in transito sullo scalo Leonardo da Vinci causati alla chiusura del servizio NET 6000 e delle criticità dovute al ripristino delle condizioni operative precedenti.

Nel rispetto delle regole di trasparenza che da sempre caratterizza l’attività di Aeroporti di Roma, l’interruzione del servizio dal 1° gennaio 2012 verrà comunicata alle Compagnie Aeree operanti al Leonardo da Vinci, agli aeroporti connessi, alle Associazioni dei Consumatori, ai Sindacati, al Comitato Utenti dello scalo, a tutte le principali Associazioni di Categoria.

Leonardo da Vinci, 20 dicembre 2011
Comunicazione Esterna ADR S.p.A.
Adriano Franceschetti
+39 066595.7541
ufficiostampa@adr.it

FONTE: Aeroporti di Roma

Aeroporti di Roma, guidata da Fabrizio Palenzona, è sponsor del Festival Internazionale del Film di Roma

Per il sesto anno consecutivo Aeroporti di Roma è partner del Festival Internazionale del Cinema di Roma. Per Fabrizio Palenzona, Presidente ADR, si tratta della conferma dell’impegno di ADR al sostegno della cultura. In arrivo Rupert Everett, Luc Besson e Richard Gere.

Aeroporti di Roma, la società di gestione degli aeroporti Leonardo da Vinci di Roma Fiumicino e G.B. Pastine di Roma Ciampino, si prepara all’accoglienza, con due desk agli arrivi T1 e T3, dei personaggi dello spettacolo provenienti da tutto il mondo.

Fabrizio Palenzona, Presidente di Aeroporti di Roma: “I nostri aeroporti sostengono la cultura e le iniziative che valorizzano la naturale vocazione della Capitale a crocevia internazionale”.

Dall’inizio dell’anno a oggi, ADR ha registrato un totale di oltre 31 milioni di passeggeri, con un incremento del 5,2% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, risultato ottenuto grazie anche alle numerose destinazioni raggiungibili da Roma, ben 210, e alle 110 compagnie aeree operanti nei due scali. Con circa 170 negozi e la presenza di prestigiosi brand del “made in Italy”, ADR è anche leader nel retail aeroportuale e gestisce direttamente i duty free che si caratterizzano per la qualità, la scelta e la convenienza dei prodotti.

FONTE: Aeroporti di Roma

Fabrizio Palenzona, Aeroporti di Roma, la nazionale femminile di ginnastica ritmica, oro ai Mondiali, sbarcata al Leonardo da Vinci

Fabrizio Palenzona, Aeroporti di Roma, le Farfalle azzurre vincono a Montpellier (Francia) e conquistano l’oro ai Mondiali. L’arrivo al Leonardo da Vinci

Siamo ancora frastornate dalle emozioni, riportiamo a casa, per il terzo anno consecutivo, un oro. La ricetta vincente? Sicuramente è l’unione di questa squadra, l’esperienza che abbiamo alle spalle e la costanza che abbiamo nel lavoro”. Così all’aeroporto Leonardo Da Vinci, Elisa Santoni, il capitano della Nazionale Italiana di ginnastica ritmica, rientrata vittoriosa insieme con le altre componenti della squadra e con l’allenatore, Emanuela Maccarani.

Visibilmente allegre , volti sorridenti, felpe colorate addosso e medaglia d’oro intorno al collo su cui spiccava il nastro viola, le Farfalle azzurre hanno conquistato anche il titolo 2011, dopo l’oro di Miè 2009 e di Mosca 2010. Finito il campionato già si guarda al futuro. “Finita questa annata di duro lavoro – riprende a parlare Elisa Santoni, romana, classe 1987 – adesso avremo un periodo di pausa e ovviamente la testa va già a Londra, ci siamo qualificate e alla fine di ottobre di nuovo al lavoro, come abbiamo sempre fatto, con determinazione e umiltà. Sicuramente questo ci porterà a raggiungere nuovamente bellissimi risultati.”.
Sguardi orgogliosi tra le giovani campionesse, mani che a più riprese carezzavano la tanto meritata medaglia d’oro indossata intorno al collo, accanto al capitano della squadra parte delle altre ginnaste – due di loro da Montpellier (Francia) si sono dirette a Firenze e a Milano – Angelica Savrayuk, Andrea Stefanescu ed Elisa Bianchi. “Voglio dedicare la medaglia a tutta la squadra – dice Andrea Stefanescu, sfoderando un sorrido a 32 a denti – per me è stato il primo Mondiale insieme con loro e mi sono sentita onorata di essere salita in pedana con le campionesse del mondo in carica”. Vicino a lei Angelica Savrayuk: “La medaglia la dedico a tutti coloro che ci seguono ogni anno e alla Federazione”. Infine l’altra romana, Elisa Bianchi. “Anche io voglio dedicare questa medaglia a tutta la Federazione, in particolare al nostro Presidente, alla mia famiglia e all’allenatrice”.
Particolarmente soddisfatto il ct, Emanuela Maccarani, in campo da 15 anni consecutivi. “E’, come dico sempre, una squadra invincibile – sostiene sorridendo il ct – ancora una volta si sono mostrate delle vere campionesse, hanno fatto una gara molto difficile in partenza, con quella grinta e volontà di volersi riconfermare a tutti i costi. Voglio dedicare a loro questa vittoria – conclude Maccarani – perché grazie all’unione di gruppo e alla loro forza possiamo continuare a raggiungere questi risultati”.

FONTE: Aeroporti di Roma

Fabrizio Palenzona, Aeroporti di Roma, Papa Benedetto XVI in partenza dal Pastine di Ciampino per Berlino

Fabrizio Palenzona, Presidente di Aeroporti di Roma, il Papa in partenza dall’aeroporto G.B. Pastine di Ciampino diretto a Berlino: «Auspico per l’Italia un intenso rinnovamento etico»

«L’auspicio di un sempre più intenso rinnovamento etico per il bene della diletta Italia» è stato formulato da Benedetto XVI – in partenza per Berlino, per la terza visita nella sua Germania – nel messaggio di saluto indirizzato al presidente della Repubblica al momento del decollo dall’aeroporto di Ciampino alla volta della capitale tedesca. Nel testo il Papa indirizza il suo «cordiale saluto al presidente Giorgio Napolitano e all’intero popolo italiano» ed invoca sul nostro Paese «la benedizione del Signore, pegno di copiosi lumi e grazie celesti».

«Un rinnovato impegno di coesione è oggi condizione perché il nostro continente affermi un proprio coerente e costruttivo ruolo nel mutato contesto internazionale», ha sottolineato il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, nel suo messaggio di auguri inviato a Benedetto XVI. «L’Europa – ha scritto Napolitano al Papa – sappia trarre forza dai valori fondativi della nostra comune civiltà, cui ha così grandemente contribuito il Suo paese natale. Solo così potrà consolidarsi in Europa una società fondata sulla centralità della persona umana, sul dialogo tra culture e religioni e su intangibili principi di solidarietà». «Con questi sentimenti, desidero ancora una volta esprimerle Santità – ha concluso il Capo dello Stato – il mio apprezzamento per la Sua alta missione apostolica ed un caloroso augurio per la Sua terza visita nella Sua amata Patria».

FONTE: Sole 24 Ore

Fabrizio Palenzona, Aeroporti di Roma, ambiente, infrastrutture e valore per gli azionisti

Fabrizio Palenzona, sviluppo per il Paese, leadership e valore per gli azionisiti. Ecco la ricetta di Aeroporti di Roma per la crescita del sistema aeroportuale della capitale

Aeroporti di Roma è una realtà imprenditoriale, che persegue progetti di business collegati allo sviluppo del territorio. Le azioni di ADR, guidate da valori aziendali chiari e coerenti, passano attraverso la diffusione e la corretta interpretazione di valori ambientali e sociali alla base del proprio successo.
Per il prossimo futuro il management di ADR intende focalizzare la propria mission su strategie quali:

  • sviluppo per il Paese, garantire al “sistema Paese” la presenza di uno scalo aeroportuale in linea con gli standard europei, in grado di gestire e accogliere quote crescenti di traffico
  • leadership, ADR punta a recuperare il gap infrastrutturale accumulato nel corso degli ultimi anni e a raggiungere una posizione preminente in Europa
  • valore per gli azionisti: una incisiva politica di investimenti che supporti lo sviluppo del business e garantisca nel tempo una adeguata remunerazione agli azionisti

Le attività aeroportuali sono regolamentate da una serie di procedure e istruzioni conformi al cosiddetto Sistema di Gestione Ambientale (SGA): oltre ad assicurarne la corretta gestione, grazie al coinvolgimento sistematico di tutto il personale, il sistema contribuisce a ridurne l’impatto ambientale.

L’impegno e l’attenzione di ADR per l’ambiente non sono soltanto dichiarazioni di principio: nei due aeroporti di Fiumicino e Ciampino sono stati, infatti, adottati degli standard internazionali di qualità. Nel 1998 per l’aeroporto di Fiumicino e nel 2001 per quello di Ciampino, è stata certificata la rispondenza del Sistema di Gestione Ambientale (SGA) alle norme UNI EN ISO 14001.
Con il Sistema di Gestione Ambientale, certificato da un ente esterno, a ulteriore garanzia nei confronti dei lavoratori, degli utenti/clienti e del territorio, ADR ha introdotto un concetto di qualità integrata volto al miglioramento delle attività aziendali anche negli ambiti della tutela ambientale, sicurezza ed igiene del lavoro, attraverso la corretta gestione di procedure relative ad aspetti che possono avere rilevanti impatti ambientali.

Il personale viene coinvolto con campagne di informazione e momenti formativi, così da diffondere la cultura ambientale all’interno dell’organizzazione ed aumentare la consapevolezza dell’impatto della struttura aeroportuale sul territorio. Per individuare i possibili punti di miglioramento nella gestione delle tematiche ambientali, ADR ha costituito un team di auditor interni, che collaborano con le diverse funzioni aziendali per verificare la qualità del Sistema (SGA).

FONTE: Aeroporti di Roma