Massimo Sarmi: La Carta dei Valori Ambientali di Poste Italiane

Ambiente, Carta dei Valori Ambientali Poste Italiane. Uno degli impegni prioritari di è Poste Italiane, guidata dall’AD Massimo Sarmi, è sensibilizzare i suoi 150mila dipendenti sui temi dell’ambiente. Diffondere una cultura di sostenibilità ambientale verso così tante persone può, da sola, dare un notevole contributo alla tutela del nostro territorio.

La Carta dei Valori Ambientali di Poste Italiane si rivolge a tutti coloro che operano nelle società del Gruppo ed enuncia i principali obiettivi ambientali dell’azienda: diversificare le fonti di energia e valorizzare il ciclo di vita delle materie prime, migliorare e sviluppare le tecnologie, la flotta e le infrastrutture aziendali; promuovere l’uso di fonti rinnovabili e l’auto produzione ad alta efficienza; incrementare gli investimenti nella ricerca e nello sviluppo tecnologico; garantire e sviluppare adeguati livelli di sicurezza e formazione; promuovere processi di efficienza energetica attraverso il contributo dei dipendenti; ridurre le emissioni di gas a effetto serra. La Carta suggerisce inoltre una serie di azioni e comportamenti quotidiani da adottare in azienda – ma anche fuori – per utilizzare in modo responsabile gli strumenti di lavoro ed evitare gli sprechi.

Poste Italiane ha anche realizzato diverse iniziative di informazione, sensibilizzazione coinvolgimento dei dipendenti, inoltre, per il quarto anno consecutivo, Poste Italiane partecipa a campagne istituzionali sui temi dell’ambiente (Earth Hour e Mi illumino di meno): l’Azienda, oltre a spegnere molti edifici in tutta Italia, pubblicizza gli eventi ai dipendenti, attraverso i canali interni, e li invita a partecipare anche in forma privata.

FONTE: Poste Italiane

Annunci

Massimo Sarmi: Poste accolto ricorso, Tar Lazio annulla multa Antitrust

Poste Italiane, l’azienda guidata da Massimo Sarmi, Antitrust: Tar Lazio annulla multa 39 mln euro a Poste Italiane

Il Tar del Lazio ha accolto il ricorso proposto da Poste Italiane Spa ed ha annullato il provvedimento con il quale l’AGCM in data 14 dicembre 2011 aveva comminato alla società una sanzione pecuniaria di 39.7 milioni di euro per asserito abuso di posizione dominante. La vicenda era nata da una segnalazione all’Antitrust presentata dalla concorrente Tnt.

Nella sentenza di accoglimento del ricorso di Poste Italiane, e di conseguente annullamento del provvedimento dell’Antitrust, il Giudice amministrativo ha disposto anche l’annullamento del provvedimento dell’Autorità Garante della concorrenza e del mercato del 10 novembre 2010 che rigettava gli impegni presentati da Poste Italiane all’Antitrust.

FONTE: Poste Italiane

Earth Hour 2012: Gruppo Poste Italiane sabato 31 marzo spegnerà simbolicamente le luci in numerose sedi direzionali

Poste Italiane conferma il suo impegno per la sostenibilità ambientale ed aderisce a Earth Hour 2012, organizzata dal WWF. Gli edifici più rappresentativi del Gruppo guidato dall’AD Massimo Sarmi spegneranno le luci sabato 31 marzo dalle 20,30 alle 21,30.
La direzione generale di Roma Eur, che viene alimentata con energia proveniente da fonti rinnovabili, spegnerà le insegne.

Il Gruppo Poste Italiane aderisce per il quarto anno consecutivo ad “Earth Hour” e sabato 31 marzo spegnerà simbolicamente le luci in numerose sedi direzionali sparsi sul territorio nazionale, in occasione dell’Ora della Terra 2012 organizzata dal WWF.
L’azienda ha accolto l’invito a partecipare all’evento mondiale per testimoniare il suo impegno contro lo spreco di energia che surriscalda il pianeta e il cambiamento climatico.
Per un’ora dalle ore 20,30 alle 21,30, le luci di numerosi edifici tra i più rappresentativi di Poste Italiane si abbasseranno o saranno spente del tutto.
La direzione generale di Roma Eur, che viene alimentata con energia proveniente da fonti rinnovabili, spegnerà le insegne.

Il Gruppo Poste Italiane è impegnata da anni a favore della sostenibilità ambientale e prende parte all’evento per confermare il suo impegno nella riduzione dell’inquinamento. Dal 2009 utilizza il 50% di energia proveniente da fonti rinnovabili certificate e negli ultimi tre anni ha ridotto di più del 30% le emissioni di CO2, un risultato eccellente che triplica l’obiettivo fissato a livello europeo.

L’azienda ha messo in campo un progetto complessivo di risparmio energetico che coinvolge le oltre 15mila sedi aziendali e prevede una serie di iniziative che hanno come obiettivo l’abbattimento degli sprechi (per esempio: spegnimento automatico delle postazioni di lavoro, sensori di presenza per l’accensione delle luci, l’ottimizzazione dei sistemi di illuminazione e di riscaldamento).

Poste Italiane sta investendo anche sul fotovoltaico e nel 2011 sono entrati in funzione due impianti che sfruttano l’energia solare: il centro congressi del Trullo a Roma e il centro di meccanizzazione postale dell’Aquila.

Poste Italiane, inoltre, punta a diminuire l’impatto ambientale dei propri veicoli. Attualmente, dell’intera flotta, circa 1.800 sono veicoli a basso impatto ambientale (mezzi elettrici e bi-fuel benzina/metano) che dovranno diventare oltre 2.000 entro il prossimo anno.

FONTE: Poste Italiane

Poste Italiane lancia Postepay Fun, il portale dell’intrattenimento on line

Poste Italiane, guidate dall’AD Massimo Sarmi, lancia Postepay Fun il nuovo portale dedicato all’intrattenimento. Un Club esclusivo per i possessori di Postepay dove acquistare online biglietti per cinema, dvd, videogames, scaricare musica e partecipare a numerosi concorsi per vincere premi, biglietti omaggio per le anteprime dei film, incontrare gli artisti più amati, visitare i principali set cinematografici.

E’ online PostePay Fun, la nuova area del portale postepay.it di Poste Italiane interamente dedicato al mondo dell’intrattenimento e dell’e-commerce. Collegandosi al sito http://www.postepayfun.it è possibile tramite la propria Postepay, la carta prepagata e ricaricabile di Poste Italiane, acquistare online biglietti del cinema, Dvd, videogames e scaricare musica.

Il nuovo portale di Poste Italiane è un vero e proprio Club esclusivo dedicato e creato per i possessori di Postepay, un’area dedicata a chi ama i film, la musica e i games. Inoltre gli iscritti a Postepay Fun potranno partecipare a numerosi concorsi per vincere premi, biglietti omaggio per le anteprime dei film, incontrare gli artisti più amati, visitare i principali set cinematografici, entrare nei backstage, ricevere CD, poster autografati o gadget in edizione limitata.

All’iniziativa hanno già aderito major e partner che si occupano di intrattenimento come: Ubisoft, Warner Bros. Pictures, BIM Film, Universal Pictures International, The Walt Disney Company, Emi Music, Sony Music, 20th Century Fox, Medusa, Eagle Pictures, QMI e Buongiorno.

Il nuovo portale http://www.postepayfun.it amplia il vasto target degli utilizzatori della PostePay, la carta prepagata di Poste Italiane, lanciata nel 2003, e diventata leader di mercato con 8,4 milioni di carte emesse a oggi. E’ possibile richiederla in qualsiasi Ufficio Postale, presentando un documento di identità e il codice fiscale: Postepay sarà rilasciata immediatamente anche senza essere titolari di un conto corrente.

FONTE: Poste Italiane

Massimo Sarmi (Poste Italiane): Cerchio d’oro dell’Innovazione finanziaria a PostePay

Poste Italiane, Massimo Sarmi, il riconoscimento di Aifin, il “Cerchio d’oro dell’Innovazione finanziaria” è stato assegnato per la nuova carta virtuale e-postepay e per i servizi di intrattenimento di www.postepay.it.

Postepay, la carta prepagata e ricaricabile di Poste Italiane ha vinto per il terzo anno consecutivo il Premio Cerchio d’oro dell’innovazione finanziaria. Nell’edizione 2011, che premia i progetti innovativi dello scorso anno, il riconoscimento è andato a Poste Italiane per la e-postepay, la nuova carta prepagata virtuale, che si è classificata al primo posto per la categoria “prodotti e servizi di pagamento” e per Postepay Fun, l’area di intrattenimento di postepay.it che è aggiudicata il primo posto in classifica per la categoria ‘comunicazione’

La carta Postepay conferma ancora una volta la propria leadership tra le prepagate con 8 milioni e 400 mila carte emesse. Nel 2011 ha avuto incremento nelle vendite di circa 1 milione e 400 mila carte rispetto all’anno precedente, consolidando il primato nel mercato europeo: Poste Italiane detiene il 65% del mercato nazionale delle prepagate ed ha emesso il 40% delle card che circolano attualmente in Europa. La Postepay è stata lanciata 8 anni fa e si è imposta da allora come un ineguagliato caso di successo, grazie alla sua capacità di rinnovarsi proponendo al mercato una gamma sempre più ampia di carte, nuove funzionalità all’avanguardia e iniziative di marketing per stimolare l’utilizzo delle carte.

La carta virtuale per gli acquisti online
La nuova carta prepagata virtuale e-Postepay, pensata per chi ama fare acquisti online, è complementare alla tradizionale Postepay costituisce lo strumento più adatto per l’e-Commerce; è gratuita, sicura come tutte le Postepay ed è ricaricabile online tramite conto corrente BancoPosta e attraverso i canali di ricarica Postepay. Si può richiedere su web da postepay.it o tramite cellulare con Sim Poste Mobile. In entrambi i casi i dati della carta arrivano in tempo reale tramite email ed sms sicuro.

Postepay.it
Postepay.it è il nuovo portale web dedicato ai possessori della postepay e offre non solo servizi finanziari informativi e dispositivi, ma anche opportunità di acquisti e-commerce a condizioni introvabili sul mercato (Postepay Deals) e un’area per gli amanti dell’intrattenimento, Postepay Fun, nella quale è possibile acquistare online biglietti del cinema, Dvd, videogames, scaricare musica e partecipare a numerosi concorsi per vincere premi, biglietti omaggio per le anteprime dei film, incontrare gli artisti più amati, visitare i principali set cinematografici, entrare nei backstage, ricevere CD, poster autografati o gadget in edizione limitata.

AIFIn – Associazione Italiana Financial Innovation – è un gruppo indipendente che si propone di promuovere e diffondere la cultura dell’innovazione nel settore bancario, assicurativo e finanziario e rappresenta il punto di riferimento per l’analisi delle tendenze innovative del settore. La cerimonia di premiazione si è svolta a Milano durante il Convegno AIFIn “Financial Innovation Day”, importante appuntamento annuale dedicato all’innovazione nel settore bancario, assicurativo e finanziario.

FONTE: Poste Italiane

8 Marzo: Poste Italiane, un’azienda in rosa. Oggi il 53% dei dipendenti è donna

Festa della donna, Poste Italiane, guidata da Massimo Sarmi è un’azienda per oltre la metà in rosa. Complessivamente, le donne che lavorano in Poste Italiane sono circa 74mila, pari al 53%.

In tutta Italia i direttori donna sono il 59% e dirigono 7.000 uffici su un totale di 14mila.
Circa la metà (47%) del personale con funzione di quadro risulta essere donna.

Questi i numeri che fanno di Poste Italiane una delle realtà con la più alta percentuale femminile in Italia; di queste il 60% ha meno di cinquant’anni contro una media maschile del 47%.

Per quanto riguarda le direttrici di ufficio postale la percentuale di donne presenti è del 59%, con un’ottima percentuale al femminile nel Nord e Centro Italia: Emilia Romagna (81%), Valle D’Aosta (74%), Piemonte (76%), Friuli Venezia Giulia (70%), Liguria (67%), Toscana (67%), Trentino Alto Adige (66%) e Umbria (66%), Marche (66%), Veneto (63%) e Lombardia (62%).
Al Centro-Sud e nelIe isole il numero di donne direttore supera la metà in Sardegna (53%), nel Molise (54%) e in Abruzzo (53%). Va bene anche in Lazio (51%), Basilicata (41%) e Calabria (44%). Diventa più bassa la percentuale in Campania (40%), Puglia (30%) e Sicilia (32%).
Significativa la presenza femminile anche ai vertici aziendali. Il 34% delle 132 Filiali (strutture responsabili della gestione degli uffici postali di un territorio) è guidato da donne.

Infine per quanto riguarda gli addetti al recapito su un totale di 40mila, sono poco meno della metà (circa 17mila) le portalettere donne.

L’occupazione femminile all’interno dell’Azienda risale al 1865 ed è aumentata in modo graduale nel corso degli anni arrivando a registrare la presenza di 77 ausiliarie nel 1875.

Ai primi del ‘900 il ruolo femminile viene riconosciuto e tutelato per la prima volta ma è solamente nel corso della prima guerra mondiale che si assiste ad un significativo aumento dell’occupazione femminile per compensare i tanti dipendenti postali chiamati al fronte.

FONTE: Poste Italiane

Massimo Sarmi / Poste Italiane sale al quarto posto nella classifica ‘Most admired’ di Fortune 2012

“Poste Italiane è sempre tra le magnifiche aziende globali del settore postale secondo la classifica stilata da Fortune e migliora continuamente la sua posizione a dimostrazione di un rango ormai riconosciuto a livello internazionale”, ha dichiarato Massimo Sarmi, AD di Poste Italiane.

Poste Italiane guadagna il secondo posto, dietro a ENI, nella graduatoria tutta italiana e avanza nella scalata alle classifiche della “World’s Most Admired Companies” della rivista americana Fortune, migliora il punteggio complessivo e ottiene il quarto posto di categoria nella edizione 2012 della classifica mondiale delle aziende più apprezzate, stilata dal prestigioso periodico economico-finanziario Usa.

Nella sfida tricolore, che comprende in classifica sette aziende nazionali, Poste Italiane si colloca al secondo posto dietro Eni, e assieme al colosso energetico sono le sole due aziende a potersi fregiare in Italia del titolo di Most Admired.

“Poste Italiane è sempre tra le “magnifiche aziende” globali del settore postale secondo la classifica stilata da Fortune e migliora continuamente la sua posizione a dimostrazione di un rango ormai riconosciuto a livello internazionale – ha dichiarato l’AD Massimo Sarmi Siamo in classifica per il sesto anno consecutivo, un risultato che suscita soddisfazione e conferma Poste Italiane come un modello di riferimento per l’intero settore postale.”

Poste Italiane figura per il sesto anno consecutivo nella sezione Delivery, il settore di
riferimento postale, insieme ai più importanti operatori globali. Nella nuova classifica 2012 Poste Italiane guadagna una posizione rispetto al 2011 attestandosi al quarto posto, col punteggio di 5,26, che la porta a ridosso di Deutsche Post DHL e Fedex. Superati tutti gli altri giganti mondiali come TNT, China Post, USPS, Japan Post, La Poste, Royal Mail.

FONTE: Poste Italiane